In fuga verso il 2018: a Porto Sant’Elpidio la grande festa dello sport e della solidarietà con Francesco Moser

Luca Alò - 12/21/2017

Francesco Moser, Giorgio Martino e il sindaco di Porto Sant'Elpido, in fuga verso il 2018, al ristorante il Gambero

Una serata colma di grandi emozioni tra storia ed attualità con un comune denominatore: la passione per la bicicletta. A Porto Sant’Elpidio, l’evento in Fuga verso il 2018 è diventato nella settimana pre-natalizia una simpatica tradizione per tracciare il bilancio e proiettarsi sul nuovo calendario degli eventi griffati Gio.Ca. Communications in sinergia con il comitato il Grande Ciclismo a Porto Sant’Elpidio e l’amministrazione comunale elpidiense.

Una cena-evento tra amici e addetti ai lavori del ciclismo presso il Ristorante Il Gambero sotto il segno della passione per il ciclismo e della solidarietà verso i Santuari dell’Ambro e della Corva colpiti dal terremoto nel 2016.

Il ciclismo a Porto Sant’Elpidio ruota attorno le granfondo di inizio e fine stagione che sono state riconfermate rispettivamente il 2 aprile (Granfondo Porto Sant’Elpidio) e il 14 ottobre 2018 (Granfondo del Fermano, valevole per il Campionato Italiano Giornalisti) mentre il Meeting Nazionale dei Giovanissimi è stato l’evento da incorniciare per qualità ed organizzazione accogliendo oltre 8000 persone tra bambini, familiari ed accompagnatori.

Si prospetta un 2018 con grandi aspettative per le due granfondo con la novità dell’iscrizione gratuita che sta riscuotendo successo tra i cicloamatori.

Porto Sant'Elpidio, in fuga verso il 2018, incontro con Francesco Moser e ex-professionisti ciclismo

Al centro della serata gli aneddoti e i racconti dello “sceriffo” Francesco Moser in un lungo dibattito sul ciclismo del passato, del presente e del futuro moderato dal giornalista sportivo Giorgio Martino e nel quale sono intervenuti a turno gli ex professionisti Danilo Di Luca, Palmiro Masciarelli, Luciano Rabottini, Enrico Pochini, Franco Pica, Danilo Di Luca, Adriano Spinozzi, Alessandro D’Andrea, Leandro Fioroni, Ruggero Marzoli e il neo professionista di Porto Sant’Elpidio Paolo Totò in forza alla Sangemini MG K Vis.

Francesco Moser, Padre Gianfranco Priori, Don Paolo Canale e Don Leandro Nataloni

Sacralità e sport rappresentano un binomio perfetto per il ciclismo a Porto Sant’Elpidio e che ha trovato pieno sostegno nelle parole di Padre Gianfranco Priori (rettore del santuario della Madonna dell’Ambro), Don Paolo Canale (parroco del Santuario della Madonna dell’Addolorata nel quartiere elpidiense della Corva) e don Leandro Nataloni (parroco di Falerone).

Alla presenza di Nazzareno Franchellucci (sindaco di Porto Sant’Elpidio), Milena Sebastiani (assessore allo sport di Porto Sant’Elpidio), Lino Secchi (presidente del comitato regionale FCI Marche), Emanuele Senzacqua (presidente della commissione giudici di gara FCI Marche), Luca Panichi (lo scalatore in carrozzina), Cinzia Martellini (titolare della Gi.Vi. Plast), Mauro De Angelis (Eco Elpidiense), Mauro Pieroni (titolare dei marchi Madi Service, DIMA e Hair Services), Giampietro Bonin (organizzatore del Gran Premio Sportivi di Poggiana per under 23), Gaetano e Simone Gazzoli (organizzatori del Gran Premio Capodarco per under 23 insieme ad Adriano Spinozzi), Piero De Santis (presidente del Comitato Il Grande Ciclismo a Porto Sant’Elpidio), Olga Samovica (presidente della Gio.Ca. Communications) e Giorgio Longhi (titolare dell’azienda Giorgio Mare), la serata è proseguita con la festa ai protagonisti del Gran Prix Coste Fermane: Alessandro D’Andrea e Laura Vagheggi (premiati entrambi con una settimana di vacanza in Guinea Equatoriale), Manuel Fedele e Barbara Lancioni (ospiti delle strutture CH Hotels a Milano e a Firenze), Igor Zanetti e Maria Pia Savoca (buono di 100 euro da spendere presso Linea Oro Gioielli).

La serata si è conclusa con l’estrazione della lotteria che ha assegnato a Giovanni Cruciani il primo premio (numero 01631 – bici elettrica Merida), al cicloamatore Massimo Grifi il secondo (02148 - orologio offerto da Linea Oro) e ad Emanuele Senzacqua il terzo (01469 – dieci buoni pasto offerti dal ristorante Il Gambero).