Granfondo dei due Santuari del Fermano: alla Madonna dell’Ambro giro di boa e la benedizione ai ciclisti

Luca Alò - 08/12/2018

Gran Fondo del Fermano 2018, passaggio previsto alla Madonna dell'Ambro

Grande attesa per la terza edizione della Granfondo dei Due Santuari del Fermano: all’opera per l’evento ciclistico del 23 settembre, che unisce i due luoghi di culto dell’entroterra fermano, un’organizzazione ben collaudata come quella della Gio.Ca. Communications, de il Comitato del Grande Ciclismo a Porto Sant’Elpidio e dell’amministrazione comunale elpidiense.

La “Piccola Lourdes dei Sibillini”, ovvero il Santuario della Madonna dell’Ambro, è nota per la grande somiglianza e la coincidenza che ha con il noto santuario francese sui Pirenei.

Situato nel territorio comunale di Montefortino, incastonato alle pendici del Monte Priora e di Monte Castel Manardo, nel silenzio dei Monti Sibillini, il santuario è il più antico di tutte le Marche e, dopo Loreto, il più visitato e meta ogni anno di migliaia di pellegrini che qui vengono a rendere omaggio alla Vergine Maria.

Sul luogo dell’apparizione, avvenuta nel mese di maggio dell’anno 1000, venne eretto all’inizio dell’XI secolo la piccola Chiesa di Santa Maria in Amaro o Santa Maria di Steterano ma nel 1600, a causa delle sue ridotte dimensioni che impedivano di accogliere i numerosi fedeli che qui si recavano, iniziarono i lavori di ampliamento che prevedevano di incorporare al suo interno la chiesa originaria.

Alla Madonna dell’Ambro, in occasione della granfondo, tutta la carovana si fermerà per una sosta e una speciale benedizione impartita da padre Gianfranco Priori, rettore del Santuario. Da quest’anno potranno partecipare anche i non iscritti alla granfondo per essere presenti solo al momento della benedizione ed anche visitare tutta la bellezza del santuario per poi tornare al punto di partenza a passo libero.

Lo start della granfondo è a Porto Sant’Elpidio Sud (Piazza Risorgimento) con il transito per le località di Campiglione, Servigliano, Val di Tenna, Amandola, Montefortino e la Madonna dell’Ambro completando i primi 62,8 chilometri a velocità controllata. Dall’omonimo santuario, giro di boa per i restanti 66,5 chilometri a velocità libera passando per le stesse località del tragitto di andata fino a Porto Sant’Elpidio dove, in cima al Santuario Maria Addolorata della Corva, sarà allestita la linea di arrivo ed anche tutto il cuore pulsante dell’intera organizzazione con pasta party e premiazioni finali grazie alla collaborazione con lo staff del comitato di quartiere della Corva, dei commercianti e della Parrocchia Santa Maria Addolorata della Corva.

Anche alla Granfondo dei due Santuari del Fermano ci si potrà iscrivere gratuitamente tramite il sito di Kronoservice (www.kronoservice.com) dove seguire la procedura per effettuare l’adesione.